Come utilizzare e conservare la batteria della tua macchina fotografica

Come utilizzare e conservare la batteria della tua macchina fotograficaIn questo articolo vediamo come utilizzare e conservare la batteria della tua macchina fotografica al meglio per non rimanere a secco sul più bello.

La batteria è un elemento molto importante per qualsiasi appassionato di fotografia eppure non viene considerata al pari del resto dell’attrezzatura fotografica. Rimanere senza carica, però, è una gran scocciatura, se non un vero e proprio disastro, soprattutto se ci troviamo in una escursione davanti ad un fantastico panorama oppure nel bel mezzo di una sessione di ritratto in esterna.

I tipi di batterie per fotocamera: batterie Li-Ion e batterie NiMh

Le moderne fotocamere utilizzano batterie proprietarie. Si tratta di piccoli pacchi batteria o battery pack in un involucro di plastica rigida, compatibili per forma, dimensione e disposizione dei contatti esclusivamente con certi modelli di macchina fotografica. Queste batterie sono di tipo Li-Ion (ioni di litio) e vengono fornite dal produttore della fotocamera nella confezione della stessa.

Altre volte, invece, le fotocamere impiegano comuni batterie stilo AA e in questo caso spesso il fotografo ricorre ai modelli di pile ricaricabili di tipo NiMh (nickel-metal hydride).

Caratteristiche e differenze: breve comparazione tra batterie Li-Ion e batterie NiMh

Per prima cosa, per comprendere come utilizzare e conservare la batteria della tua macchina fotografica è bene avere a mente quelle che sono le principali caratteristiche di ciascun tipo di batteria; per questo a seguire trovi una veloce comparazione tra Li-Ion e NiMh.

Voltaggio (v, volt) – Le batterie Li-Ion hanno un voltaggio superiore alle batterie NiMh. Le prime erogano tipicamente un voltaggio pari a 3.7v per cella mentre le seconde 1.2v. Un pacco batteria con due celle Li-Ion offre pertanto una tensione elettrica di 7.4v contro solo i 2.4v di due pile NiMh.

Intensità di corrente (mAh, milliampere/ora) – Le batterie Li-Ion per fotocamera mettono a disposizione un amperaggio inferiore alle batterie NiMh. Una batteria Li-Ion offre circa 1600/1800mAh contro addirittura i 2800 mAh di una batteria NiMh. Il mAh esprime la durata della batteria, nel senso che una batteria da 2000mAh erogando, senza interruzioni, 2000mAh si scaricherà in 1 ora mentre erogando 250mAh si scaricherà in 8 ore.

Tempo di carica – Poiché le batterie Li-Ion dispongono di meno mAh si scaricano più rapidamente rispetto alla batterie NiMh, ovviamente in condizioni di identico utilizzo. Tuttavia sempre in relazione al fatto di disporre di meno mAh le prime si ricaricano più velocemente delle seconde. I tempi standard per caricare una batteria Li-Ion di una fotocamera sono circa 1-3 ore contro le 10-12 ore di una batteria NiMh.

Auto-scarica – Tutte le batterie si scaricano anche se non utilizzate. Le batterie Li-Ion hanno un tasso di auto-scarica più basso rispetto alle NiMh, in altre parole se inutilizzate le batterie Li-Ion mantengono la carica più a lungo. Per le batterie Li-Ion si stima una perdita di carica di circa il 5% mensile mentre del 10-15% mensile per le batterie NiMh.

Temperatura operativa – Le batterie Li-Ion tollerano meglio le temperature estreme (alte e basse) rispetto alle NiMh che perdono sensibilmente voltaggio se impiegate a temperature troppo fredde o troppo calde.

Carica/Scarica – Le batterie Li-Ion non devono essere fatte scaricare completamente altrimenti si danneggiano e perdono efficienza, meglio tenerle intorno al 50% di carica mentre le batterie NiMh possono essere scaricate periodicamente, una volta ogni 2/3 mesi, per recuperare la loro intera capacità di carica. L’effetto memoria è davvero minimo sia sulle batterie Li-Ion che NiMh quindi non è necessario scaricarle prima di ricaricarle, l’effetto memoria era tipico delle batterie NiCd (nickel-cadmio).

L’uso della batteria nella pratica fotografica

Per prima cosa, se non lo hai già fatto, acquista un secondo battery pack. Se la tua fotocamera impiega un pack proprietario Li-Ion puoi valutare l’acquisto di una batteria originale oppure di una non originale ma compatibile.

Esistono batterie non originali ma di marca pienamente compatibili con le batterie originali sia a livello di fotocamera che di caricabatterie, personalmente ho optato per questa soluzione. Il costo di un pack Li-Ion non originale ma di marca è circa di 1/3 rispetto al costo del pack originale (es. € 20 contro € 60).

Se la tua fotocamera utilizza normali stilo AA le opzioni sono ancora più ampie, considerato che esistono sul mercato tantissime batterie di tipo NiMh ricaricabili.

Alcuni suggerimenti per l’appassionato di fotografia

  • le batterie vanno sempre ricaricate con il caricabatteria fornito. La ricarica può essere fatta la sera prima dell’impiego oppure, se scatterai nel pomeriggio del giorno dopo, anche la mattina del giorno stesso. Mai saltare la ricarica con la convinzione del “tanto sono già cariche”… ne ho viste di persone smettere di fotografare dopo mezzora perchè sicuri che la batteria fosse carica. Quando il caricabatterie indica carica completata scollega la batteria, evitando di lasciarla ulteriori ore in carica come se questo servisse a farle immagazzinare più energia. Se la batteria al termine della carica è calda, lasciala raffreddare prima di utilizzarla;
  • se fotografi in esterna con temperature rigide (intorno allo zero o sotto zero) vedrai un drastico calo nelle performance della batteria in termini di numero di fotografie che sarai in grado di scattare e potresti avere bisogno anche di 2 pack di scorta invece di 1 solo. Tieni il pack di scorta al caldo, nella tasca dei pantaloni dove la batteria può stare a contatto con il calore del corpo, non mettere la batteria in borsa o nello zaino;
  • se scatti facendo largo uso del LiveView sappi che questa modalità consuma molta energia in quanto la batteria deve alimentare anche lo schermo della fotocamera. Utilizza il LiveView solo quando necessario altrimenti fai ricorso al mirino;
  • porta sempre con te il caricabatterie anche se ti trovi in esterna, in montagna potresti trovare un rifugio dove chiedere di ricaricare la batteria oppure se scatti in città un bar e una presa di corrente;
  • se l’indicatore di batteria scarica lampeggia, spegni la fotocamera e sostituisci la batteria. É probabile che tu possa scattare ancora alcune fotografie ma c’è il rischio che la batteria cessi di funzionare improvvisamente. Se questo avviene mentre è in corso il salvataggio di una fotografia sulla scheda di memoria la conseguenza potrebbe essere la corruzione del file ma nei casi peggiori dell’intero file system della memory card con impossibilità di accedere a tutte le fotografie.

.
E quando non fotografi? Come prendersi cura della batteria

  • estrai la batteria dalla fotocamera quando non la usi perché anche se spenta la fotocamera consuma comunque una minima quantità di energia; a casa, di rientro da una sessione fotografica, scarico immediatamente le foto su PC e quindi rimuovo la batteria;
  • se la batteria è scarica, ricaricala al 40-50% circa della sua capacità;
  • la batteria va risposta nel suo astuccio proteggi-contatti e i contatti stessi non devono essere toccati con le dita per evitare di sporcarli con il grasso della pelle;
  • nel caso di stilo AA riponi le batterie in maniera corretta ossia senza che i poli di due pile siano in contatto tra loro, puoi utilizzare degli astucci porta batteria in plastica dal costo di pochi euro;
  • la batteria va conservata in un ambiente fresco e asciutto, lontano da fonti di calore e da umidità.

.
Va infine ricordato che le batterie si usurano nel tempo, ossia non saranno più in grado di immagazzinare la carica che erano in grado di immagazzinare da nuove.

Le reazioni chimiche che avvengono al loro interno infatti non rimangono inalterate per sempre. A priori è difficile se non impossibile quantificare la vita utile di una batteria, essa è in funzione di troppi fattori e non da ultimo anche della qualità di realizzazione. Pur mettendo in pratica tutti i possibili accorgimenti su come utilizzare e conservare la batteria della tua macchina fotografica la vita media di un accumulatore è limitata.

Dovendo proprio indicare dei numeri è ragionevole pensare ad una vita utile di 2 anni e di circa 400 cicli di ricarica per le batterie Li-Ion e tra i 500 e i 1000 cicli di ricarica per le batterie NiMh.

Per decidere quando una batteria è da dismettere basta osservarne il comportamento sul campo; se ti accorgi che le performance non sono più quelle di un tempo e la batteria non è più in grado di offrirti l’affidabilità che ti aspetti beh… è ora di acquistare un nuovo pack.

Come utilizzare e conservare la batteria della tua fotocamera ultima modifica: 2019-12-20T19:22:44+00:00 da Massimo Mazza